Termini che iniziano con: C

cabbillòtu

cialtrone; briccone; monello; oppure: gabelliere.

cacacàzzu

rompiscatole.

cacafavi

lettereralmente: "che va di corpo fave"; scemo; rozzo; persona di poco conto.

cacàgnuli

pallottoline di cacchetta che restano attaccate al manto degli animali; oppure: oggetti di poco conto.

cacamargiali

uccello molto piccolo; oppure: (soprannome mesagnese).

cacanitu

l'ultimo nato.

cacarèdda

diarrea; dissenteria; oppure: paura tale da farsela addosso.

cacaròni

che ha paura di ad affrontare pericoli; uomo pauroso; cagasotto; vile; pusillanime.

cacata

defecata; oppure: cosa fatta malamente.

cacatùru

gabinetto all'antica; oppure: spazio angusto.

cacàzza

grande cacca; oppure: grande paura ("m'agghiu pigghiatu nnà cacazza!").

caccalosa

persona che parla in modo somigliante allo starnazzare delle galline; "mi sembra nnà iaddina caccalosa".

caccavèlla

frutto simile alla prugna, rotondo, di piccole dimensioni e di colore o giallo o rosso.

cacchilisciàri

il  verso della gallina; il coccodè della gallina che ha  appena fatto l'uovo; oppure: solitamente lo si dice anche quando un gruppo di persone fanno comunella.

cacciata

pianta che inizia a germogliare.

caccisciari

andare a caccia.

cacclinanni / caccrinanni

sciocco; stupido.

cachièllu

caki; oppure: ragazzino inesperto che si atteggia ad adulto; millantatore che non vale niente; persona di poco conto.

cachièra

culo.

cachirisciari / cacrisciari

farsela addosso per la paura.

cachìssu

caki.

caddu

callo; durone.

càdducu

pigro; oppure: pane soffice; molle.

cafuèrchiu

buco; nascondiglio; angusto e stretto.

cagghiùbbi

maccheroncini fatti in casa, solitamente di farina integrale.

cagghiùbbu

melone non ancora maturo; oppure: si dice di persona sciocchina.

càggia

gabbia; oppure: la tizia.

caggiòla

gabbia per uccelli.

càggiu

il tizio.

caggiuttinu

cucciolo; piccoletto; oppure: pienotto; oppure ancora: fidanzatino.

cagnisciàri

schifare.

cagnisciùsu

schifiltoso; che fa il difficile.

càgnu

caspita!; sostituisce la parola: "cacchio".

cagnulaštru

cagnaccio.

cagnulicchiu

cagnolino.

cagnulu

cagnolino.

calamàru

calamaro; oppure: calamaio.

calantòmu

(pl. calantuèmmini) galantuomo.

calaprìcu

pero selvatico; biancospino; oppure: furbetto.

calari

addentare un boccone; oppure: abbassare; mentre: "calari la pašta" vuole significare il versare la pasta nell'acqua bollente per farla cuocere.